martedì 4 gennaio 2011

Metodo per diventare ricchi in una serata


So di essere in ritardo di ben quattro giorni, ma ho avuto un bel po’ di compiti arretrati da fare (come le 500 pagine di greco, sigh…). Questo post, infatti, avrei dovuto scriverlo il giorno di capodanno, in cui ho elaborato e testato (il tutto senza prevedere i felici esiti) il nuovo “metodo per diventare ricchi in una serata”, per l’appunto.

Siete rimasti a secco dopo le estenuanti partite al morto o al settemmezzo? Avete contratto dei debiti a interessi stellari con i vostri parenti e amici? O siete soltanto molto, molto tirchi e non volete scucire una lira per queste fandonie da perdigiorno? Ebbene, una soluzione ai vostri problemi esiste. O meglio, ne esistono due.


Soluzione n°1: chiedete un prestito a Strozus! Strozus è il tuo prestito di fiducia, il tuo prestito amico! Soldi fa-ci-li per tutti, e senza garanzie! A loro basta sapere come ti chiami e… dove vanno a scuola i tuoi bambini.


Se la prima soluzione non vi garba, ecco la

Soluzione n°2: munitevi di ghiande. Esatto, ghiande. Se mai, per caso, vi trovaste in una foresta di querce e il vostro sentiero fosse costituito dai mitici frutti per gli scoiattoli e dai loro cappellini carini (delle ghiande, non degli scoiattoli), non prendetele a calci! Non raccoglietele solo per scagliarle addosso ai vostri amici! Ma soprattutto, non sprecatele dandole come cibo a quei topuncoli obesi saltarami! No, no. Raccoglietene quante più potete e conservatele gelosamente nella tasca del giubbotto, fino al Natale prossimo. E fate come me: utilizzatele al posto dei soldi.

Voi non ci crederete (o forse sì, se siete un po’ tocchi) ma lo scorso 31, il sottoscrivente qui non aveva neanche un nichelino in tasca. Mapperò, cercando e ricercando, si è trovato tre bellissime ghiande più tre cappellini che, in mancanza di altre risorse, ha deciso di utilizzare per giocare all’Assoassino. E siccome è da mentecatti scrivere in terza persona, vi dico che dopo aver subito la triste perdita di due delle mie ghiande, HO VINTO.

Ecco una delle mie ghiande:


Oh gioia! Oh tripudio! Ho vinto la bellezza di 4,10 € giocando con delle ghiande!

Dopo questo, sfido chiunque a negare che le ghiande siano un valido sostituto al vil danaro.

Tuttavia, se non vi sentite ancora convinti dalla mia teoria ghiandolare (ma si dirà così?), il mio primo consiglio è assolutamente consigliabile.

Potete fidarvi di Strozus, perché Strozus in latino vuol dire farmakleck, ambarachestu, spichiravo... tutti sinonimi di acafiuma, naturalmente.

_______________________________________

Per questo post, vorrei ringraziare un sacco di gente ma in particolare: le ghiande (non solo quelle mie), il latino maccheronico (anche mio), un sacco di gente, l’inventore della troll face, l’inventore delle ghiande, e in ultimo, un mio caro amico di cui non ricordo bene il nome ma so che è del ’94 e fa il modello. Saluti a casa!

8 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. hai visto che ti ho messo in mezzo? è implicito, ma ci sei!

    RispondiElimina
  3. è inutile che rimuovi i commenti! me lo ricordo a memoria il tuo! (non che fosse così prolisso...)

    RispondiElimina
  4. VILE! CODARDO! STROZZINO e USURAIO! XD La prossima volta mi gioco una ciotola di lupini e vediamo se vinco 100€ o no XD

    RispondiElimina
  5. @Fede: non ho cancellato una bella cippa
    @Livia: funzionano solo le ghiande.
    @entrambi: STASERA ANDIAMO AL KISMET?? T-T

    RispondiElimina
  6. non verrò mai al kismet! arrangiati con a tuoi amici attori!
    ps. non è assolutamente favolosa la ghianda-troll face?? l'ho fatta io ieri sera, mentre pian piano mi si chiudevano gli occhi! state attenti a come la trattate, ne vado molto orgoglioso.

    RispondiElimina