lunedì 14 febbraio 2011

San Valentino...San-Daniele e San-Bernardo.

"Tu:  Quella ragazza mi assomigliava ma era più grassa! Ti piaceva?


Il tuo ragazzo: Non sarebbe impreciso presumere che non potrei esattamente non dire che sia o non sia quasi parzialmente inesatto. È possibile, più o meno, che io non respinga del tutto l'idea, che in nessun modo, con qualunque dose d'incertezza, innegabilmente..."
(tipica conversazione tra innamorati)




Gioia, giubilo e magno gaudio! E' arrivato S.Valentino! Il giorno più bello dell'anno, in vicinanza del quale i produttori di palloncini e orsacchiotti che si abbracciano si leccano i baffi e prenotano la Crociera MSC per tutta la famiglia! E in cui il signor Baciperugina organizza festini di escort che, altro che Papi, lo chiamano nonno, trisavolo, capostipite e Padron 'Ntoni!
Beh, no. In realtà è qualcosa di agghiacciante. [parentesi moralista] Oltre ad essere l'ennesima manifestazione della massificazione e del consumismo moderno che, come Natale e Ferragosto, ha portato un sentimento allo stesso livello degli elfi di Babbo Natale, ha risvolti in campo sociale che farebbero paura a Jack Nicholson e alla sua amorevole accetta. [fine parentesi moralista]
Lasciamo perdere le coppiette che giusto per il 14 si perdono in effusioni che manco il tè Infrè che è buono qui ed è buono qui, quando il resto dell'anno son piatti che volano, e concentriamoci sull'altra forza trainante del nostro tempo. Sì, signori miei, le zitellone.


Guardate, quest'orda di assatanate assetate di sangue sarebbe capace di tutto, anche perdersi il rito sacrificale mensile a Bacco, pur di avere qualche portafoglio maschile da prosciugare per San Valentino. Perciò non sorprendetevi se -tornando a casa con un mazzo di rose più grande di voi- all'angolo vi incontra un tram, oppure se l'orsacchiotto Trudi vi viene consegnato con un occhio mancante e degli spilli su per il sederino peloso: è tutta colpa delle fatture e dei riti apotropaici delle suddette!
Ma cosa c'è alla base di questo interessante fenomeno? Beh, la natura intrinseca delle donne, è chiaro. Un argomento che scoraggia anche il più disciplinato degli psicologi: meglio ballare con i lupi che entrare nel CPTC (Circolo Provinciale di Taglio e Cucito)!
Ora, da essere femminile, vi dico che non è possibile capire che cosa vogliono le donne e perchè fanno quello che fanno, perchè...non lo sappiamo neanche noi. Tuttavia, posso menare luce sul vialetto, con la stessa lanterna con cui Virgilio illuminò il sentiero dell'umanità (onta e disonore su di me).




Cominciamo col dire che la colpa di tutto è da affidarsi ai film di Walt Disney, in particolare quelli sul modello classico della storia d'amore tra il principe e la principessa. Ecco, questo fa nascere nella mente di un'innocente bambina (alla quale non è stata regalata la Nouvelle Cuisine, e torno ad insistere su questo concetto) l'idea che in un uomo possa nascondersi qualcosa di più dei quattro bisogni fondamentali mangiare-espellere-trombare-dormire. E, soprattutto, porta le bambine, che poi cresceranno in adolescenti che si fanno le foto davanti allo specchio con la coroncina di Piknik in testa, a sognare appuntamenti fiabeschi, con cenetta a lume di candela all'Hilton con vista mare, giretto sul tappeto volante, o -in alternativa- una misera Lamborghini, corredato da un semplice diamantino da 70k di Tiffany, per condividere il link su facebook con la scatoletta verde acqua. Ecco, ragazze, mi dispiace, ma a meno che non partecipiate a tanti bunga-bunga da ricevere la Carta Fedeltà, ciò non succederà MAI.


E da film nel vero senso della parola, passiamo ai film in senso lato. A quale fanciulla non è mai capitato di perdere la testa e la ciribiricoccola per un ragazzo che "fa il timido", che "vuole fare il prezioso", che manda un messaggio in un mese e poi non risponde, che non vuole uscire da solo con voi perché "è troppo impegnato"? Beh, care amiche e cari amici, ci tengo a dirvi che non lo fa per farvi ingelosire, perché ha una crisi mistica, perché così poi vi manca e voi lo ricontattate e vuole che voi sappiate che lui sa che sappiate che vi piace ma è troppo timido e raffinato per dirvelo esplicitamente...è che non vi si caga




Ebbene sì: i doppi, tripli, quadrupli-con-salto-carpiato sensi li vedono, capiscono e inventano SOLO ed ESCLUSIVAMENTE le donne. Se un uomo vi dice "No" è "No", se "ha da fare", molto probabilmente "ha da fare", se non vi chiede di uscire e non ci prova con voi...beh, ho brutte notizie in serbo. Sono le donne che vogliono dire "No" quando dicono "Sì", e vogliono dire "Sì" quando dicono "No", e quando dicono "No amore, fa niente, non è colpa tua" vi hanno già preparato le valigie. 


E per questo solo una ragazza può rimanerci male quando non riceve neanche un bigliettino per San Valentino: così non ha nessuno con cui lamentarsi perchè non le ha mandato -invece- un mazzo di fiori!
_________________________________________________

Ci tengo a sottolineare -come sempre- il tono ironico dell'intervento: 
maschietti di tutto il mondo...unitevi! No, scherzo.
Maschietti non prendetevela, sono sicura che tra voi c'è qualcuno un po' fru-fru 
che soprassiede le quattro sacre funzioni.
E femminucce, non offendetevi e non smettete smettete mai di sognare:
 fa bene all'apparato cardio-circolatorio
e preserva le diottrie almeno quanto le carote.
Ne approfitto per salutare le mie amiche zitellone a cui voglio tanto bene, 
e che avranno capito che l'intervento era dedicato a loro :D <3
E approfitto anche per salutare il mio ragazzo, e per ringraziarlo perchè,
quando gli pongo la fatidica domanda "Mi trovi grassa?", 
reprime il desiderio di fuggire via
e rimane a sopportare le mie lagne <3

7 commenti:

  1. grazie lilli! bellissimissimo! le lacrime uscivano per le troppe risate xD
    e poi grazie per la dedica *-* xD
    Valeria.

    RispondiElimina
  2. Ahahahahahah grazie per la dedica Lilly...onoratissima! <3 <3 <3

    RispondiElimina
  3. Grazie mille Lilly!! E comunque il fatto dell'sms è moooolto vicino alla realtà e lo sai ;) P.S. io l'ho sempre detto, la Disney è stata la nostra rovina -_-

    RispondiElimina
  4. che tenereeee... tutti commenti di singols. doooolciiii

    RispondiElimina
  5. ebbene si le favole sono anche la mia rovina.. Siamo tutte povere vittime..

    RispondiElimina
  6. eh.. La disney, le favole.. Ecco cosa hanno combinato! Ma da vittima dico ragazze, continuate a credere a sperare nelle favole, anche per il solo gusto della speranza.. E poi chissà..
    I sogni sono desideri... bla bla bla..

    N.B Lo so bene.. Da quando è venuto a trovarmi Zorro mi sn PERSA. <3

    RispondiElimina